Settore Gestione dei Progetti

All’interno del sistema dei villaggi si è attivata una procedura per la quale Mawaki, l’associazione gemella di Tulime in Tanzania, raccoglie e valuta le esigenze degli 11 villaggi. Questo avviene attraverso diverse riunioni dei componenti il direttivo di Mawaki e attraverso oceaniche assemblee alle quali prendono parte gli abitanti dei villaggi seppure la riunione magari si tenga a distanza di chilometri dal loro villaggio. Una volta stabilite le priorità per ogni villaggio Mawaki trasmette a Tulime il “pacchetto” per l’anno successivo ovvero un quadro all’interno del quale sono stati inseriti i progetti più urgenti che desidera vengano realizzati con l’aiuto economico dei gruppi italiani.

Sempre di più ogni anno i pacchetti economici hanno al loro interno interventi ordinari, come le borse di studio o il supporto agli orfani, le paghe degli insegnanti degli asili, ecc.. Per questa ragione al fianco dei progetti da realizzarsi nei singoli villaggi di anno in anno promuoviamo e realizziamo progetti trasversali, ovvero progetti che prevedono interventi urgenti che riguardanio più di un villaggio.

Questi ultimi vengono gestiti in Italia dal Coordinamento Nazionale per i quali organizza eventi di raccolta fondi e sensibilizzazione o attiva progettazione tramite l’ufficio progetti per reperire le risorse economiche necessarie tramite bandi di enti pubblici (UE, Regioni) o di soggetti privati. In più questi vengono attivati solo dopo accurati studi e attente valutazioni con Mawaki.

Per il 2011 i progetti trasversali previsti sono: Mani d’Africa per la realizzazione di una rete artigianale sull’altopiano di Iringa e negli 11 villaggi gemellati con Tulime; il progetto Be(e)together per il perfezionamento delle tecniche di estrazione del miele sull’altpiano; un progetto sanitario che si attiverà ad agosto 2011 grazie ad una generosa donazione; e il progetto denominato Distretto frutticolo di Kilolo che ha l’obiettivo di migliorare la produzione di frutta negli 11 villaggi.