Ultime notizie
0

Un “Forza Napoli” dalla Tanzania – Una fede intercontinentale.

Il Napoli visto dalla Tanzania

Il Napoli visto dalla Tanzania

Iringa (Tanzania) – L’Italia è lontana centinaia di migliaia di kilometri, eppure la fede per il Napoli non ha distanza. Capita cosi’ che un giorno in un negozio della vicina città di Iringa conosco un ragazzo: Imani, un mzungu come me, ma di cittadinanza Tanzaniana e di madre greca. Imani vive in Tanzania dalla sua infanzia, adesso ha un negozio di “informatica”: vende cd, tastiere, mouse, ma soprattutto ripara computer.

E fu proprio in un’occasione del genere che lo conobbi, lo scorso anno, durante il mio viaggio. Siamo diventati amici, condividendo la stessa passione per il calcio. Lui tifoso dei Red Devils del Liverpool, io, ovviamente, del Napoli. Il suo lavoro e il suo negozietto vanno abbastanza bene: gli permettono di avere un tenore di vita decisamente superiore alla norma. Ha una bella casetta, accomodante, la televisione e soprattutto un abbonamento alla pay per view che gli permette di vedere il calcio d’oltre oceano, serie A compresa. Oggi penso si sia pentito di avermi detto questa cosa…

Quest’anno dall’Italia ho portato un regalo speciale per lui per “iniziarlo” alla fede del Napoli: la maglietta ufficiale della squadra. Così piano piano, senza abbandonare la sua fede originaria, ha iniziato ad appassionarsi alla mia squadra a tal punto da invitarmi a casa sua ogni qualvolta la tv satellitare ne trasmette le partite. Che dire…emozionante vedere il Napoli dall’Africa!

Siamo io e lui, entrambi con la maglietta ufficiale, sciarpe e capellino, sembra di essere al San Paolo! Se aggiungiamo che questa sinergia porta anche bene (Napoli primo in classifica)…cosa dire…Forza Napoli! … anzi, per dirla alla tanzaniana: “Hongera Napoli“,

-Alessandro

0

Tulime 2.0

L’associazione di cooperanti Tulime fa il suo ingresso nei canali del web 2.0: WordPress, Facebook, YouTube e Flickr, nonché i canali di social bookmarking. E lo fa con l’obiettivo di accrescere il coinvolgimento, l’ascolto e la partecipazione sia nel suo progetto associativo in Italia che nei suoi progetti di cooperazione nei villaggi della Tanzania.

LEGGERE – Questo blog, “noi coltiviamo”, verrà scritto non solo dai volontari dell’associazione, dall’Italia e dalla Tanzania, ma da tutti quelli che vorranno condividere pensieri e parole con tutti gli altri. Aprire un blog è stata una necessità dettata dall’esigenza di dare risposta a quanti, rivolgendosi agli operatori dell’associazione o a chi ha fatto un viaggio con Tulime, chiedono: “Cosa fate in Africa? E in Italia?”. Le risposte possibili sono tante, forse troppe. La più semplice, nonché efficace è quella che ha dato il titolo al blog: «NOI COLTIVIAMO».

COINVOLGERE – Facebook è il social network del momento: quanti chili di inchiostro sono stati versati sui giornali e quanti servizi sui vari rotocalchi televisivi avete visto su questo fenomeno? C’è chi lo ha condannato e chi invece ne ha fatto uno strumento per fare nuove amicizie o per mantenere quelle che già aveva su altri canali. Tulime si è orientata su quest’ultima interpretazione del fenomeno: in meno di una settimana, al gruppo “Tulime” si sono iscritte già 300 persone. Amici, parenti, amici degli amici o perfetti sconosciuti: stanno partecipando tutti all’evoluzione del gruppo e ad amplificare l’eco di una testimonianza che, anche attraverso la possibilità di segnalare eventi sparsi in tutta Italia, sta diventando collettiva. Nei prossimi giorni verrà lanciata la “causa” per il progetto “Un passaggio per la vita” finalizzato alla raccolta fondi per l’acquisto di un’ambulanza: mezzo che si sta dimostrando sempre più necessario per gli abitanti dei villaggi tanzaniani con i quali coopera Tulime.

VEDERE – Su Youtube è stato aperto il canale “Coltiviamo” attraverso il quale le persone,i luoghi e i progetti dell’associazione possono essere VISTI.
Su Flickr ci sono le più belle fotografie scattate in Tanzania da chi ci è stato, ma anche quelle degli incontri fatti in Italia. Nel gruppo “Wasafiri” è possibile ammirare alcune delle fotografie che verranno esposte nella mostra omonima che verrà allestita a metà dicembre (dal giorno 12 al 24) a Palermo.

INFORMARE – A fare da recinto al questo vivaio di siti, Tulime si è posizionata anche su canali di social bookmarking (Kipapa, Diggita e OkNOtizie) dove segnalerà eventi, notizie e altre informazioni relative alle attività dell’associazione.

In ultimo, però, bisogna ricordare che dietro a tutti questi canali e applicazioni digitali ci sono persone, ci sono relazioni tra individui di culture diverse o uguali. Perché se è vero che coltiviamo la terra rossa dei villaggi dell’altopiano africano, è verissimo che coltiviamo soprattutto relazioni, incontri e amicizie. Che coltiviamo la necessità di coinvolgere quante più persone possano condividere il nostro modo di vedere e concepire…

facebook_32flickr_321youtube_321Tulime

Pagina 59 di 59« Prima...102030...5556575859